ACA amore campione architettura



SIR
ristrutturazione e ampliamento delle sede Inarcassa
Roma
, Italy




 
 


 





L’oggetto dell’intervento Ŕ la riqualificazione del piano terra degli edifici esistenti della sede di Inarcassa sita a Roma, via Salaria 229, costituita da due palazzine contraddistinte dalle lettere A e B e da uno spazio esterno di loro pertinenza. 
La palazzina A ha una superficie coperta di 604 mq ed ospita circa 110 dipendenti, la palazzina B ha una superficie coperta di 709 mq ed ospita 130 dipendenti.
L’obiettivo del progetto Ŕ la realizzazione di un unico ingresso, spazio centralizzato, situato al piano terra dell'edificio B e la realizzazione di un collegamento pedonale coperto tra le palazzine A e B al piano terra. 
Il progetto mira anche alla riqualificazione totale del cortile, che da parcheggio si trasforma in spazio di riposo, attrezzato con sedute e verde. L'ingresso Ŕ stato totalmente ridisegnato e diversificato nei percorsi attraverso una “partizione divisoria” alta due metri e rivestita con listelli in legno che dall’ingresso pedonale filtra la vista delle auto della corsia carrabile. Il progetto prevede un ingresso auto per dipendenti e un ingresso pedonale. L'utente (dipendente o visitatore) appena entrato dall'ingresso pedonale si trova di fronte ad un percorso che lo indirizza verso l'atrio centralizzato.
Il collegamento coperto, secondo punto essenziale del progetto, permette ai dipendenti di passare tra i due edifici.
 Esso Ŕ realizzato con una struttura metallica leggera a tralicci e rivestita. 
Questo, oltre a servire da collegamento tra i due edifici, funge da pensilina per il parcheggio sottostante e divide gli spazi creando una corte pedonale attrezzata. Tale corte contribuisce a dare un comfort visivo notevole ai visitatori della hall ed Ŕ fonte di luce naturale.


coordinamento e progetto: Sebastiano Amore, Corrado S. Gioia
collaboratori:
Marta Del Zoppo, Chiara Saraceno
progetto delle strutture: Michele Privitera - TS Engineering
progetto degli impianti: Claudio Santonocito, Ignazio Lipari, Andrea Greco
RUP: Mauro Raschielli
ufficio RUP: Diego Zammarrelli
direzione lavori: Alessandro Catese
direzione artistica: Sebastiano Amore
impresa esecutrice: Esteel s.r.l.
direzione tecnica di cantiere: Tiziana Pipino
coordinatore per la sicurezza: Maurizio Storchi

concorso di progettazione - progetto 1░ classificato 


^